Tagli allo Zancanaro

http://www.stummfilm.info/festival/pordenone/zancanaro/Zancanaro_Front.JPGComplimenti alla maggioranza regionale della presidente Serracchiani e del vice presidente Bolzonello per il taglio completo dei finanziamenti regionali allo storico Teatro Zancanaro.
Dopo la “pulizia” praticata nei confronti delle associazioni private, ora finiscono sotto la scure dei tagli anche le strutture pubbliche. C’è la crisi? Ci sono meno soldi? Lo sappiamo bene, ma stavolta la foglia di fico alcune cosette le lascia scoperte. Ci chiediamo: perché il Teatro di Sacile è escluso a differenza dei Teatri di Monfalcone e di Cervignano? E’ una casualità o ci sono ragioni specifiche? Non guarderanno mica, quando decidono, il colore politico delle amministrazioni locali? Se così fosse sarebbe un grave sfregio, in particolare verso i sacilesi che li hanno votati, e che – come tutti i cittadini di Sacile, di tutte le età, sesso, credo politico e religioso – ritengono che la loro città debba mantenere la libertà e la dignità di scegliersi i propri rappresentanti, senza discriminazioni da parte di chi, tra l’altro, non usa soldi propri, con i quali può fare quel che vuole, ma soldi pubblici, di tutti i cittadini onesti che pagano le tasse. Attendiamo di conoscere le ragioni ovvero, se si è trattato di un errore, che vi si ponga rimedio. Certo che una considerazione squisitamente politica questo momento la merita davvero: se è vero – come è vero – che l’esplosione della spesa pubblica in Italia si è determinata con l’avvento delle Regioni, e visto che di federalismo non si parla più, potremmo pensare seriamente all’abolizione delle Regioni, non delle Province, dove non ci sono mai state pensioni, vitalizi o scandalosi rimborsi. Ma se tre livelli istituzionali sono troppi, meglio abolire di corsa le Province, prima di correre qualche rischio, non si sa mai. Sicilia docet.

Carlo Spagnol
Assessore alla Cultura, Scuola; Educazione, Formazione, Politiche Giovanili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *