Presentazione progetto “CercaBandi”

Nella mattinata di sabato 17 settembre 2016, il consigliere Giacomo Re e il coordinatore della lista Francesco Casagrande hanno partecipato all’incontro di presentazione del progetto “CercaBandi” presso l’auditorium della regione Friuli Venezia Giulia, nella sede di Udine.

Il progetto, dedicato alle pubbliche amministrazioni ed in particolare ai Comuni, è stato presentato dall’ideatrice l’europarlamentare Isabella De Monte, alla presenza della presidente della Regione Serrachiani, dell’Assessore alle autonomie Panontin, dei tecnici della società Finproject che ha realizzato il software, oltre che dei presidenti di Anci Fvg Pezzetta e  di Aiccre Fvg Brussa.

Ad oggi, purtroppo, le Pubbliche Amministrazioni non sono sempre in grado di cogliere tutte le opportunità offerte loro, così molti finanziamenti sia regionali che europei restano non utilizzati.

Il progetto consiste quindi in un nuovo software alla base del funzionamento di un sito internet, strutturato per permettere agli operatori delle pubbliche amministrazioni di interfacciarsi in modo più efficace al mondo dei bandi europei, dai quali accedere ai fondi utili per sviluppare i propri progetti.

I punti di forza del sito, che lo differenzieranno dai molti già esistenti e a pagamento, saranno la selezione dei bandi attraverso filtri di ricerca per parole chiave, settori ed aree geografiche; la presenza di una scheda riassuntiva per ogni bando che ne semplifica notevolmente la comprensione, riportando solo le informazioni necessarie all’operatore, per giudicare se adatto alle proprie esigenze; la presenza nelle schede di suggerimenti per l’applicazione del bando ai progetti; non da ultimo lo status temporale dei bandi, differenziando tra bandi aperti, quelli chiusi e quelli prossimi all’attivazione.

Parallelamente alla presentazione del nuovo strumento, sia gli sviluppatori che gli esponenti dell’amministrazione regionale presenti, hanno sottolineato l’importanza che la partecipazione ai bandi da parte degli enti locali debba essere svolta secondo un meccanismo che dal bando porti al progetto e non viceversa, presupponendo però, aggiungiamo noi, l’esistenza di una fase preliminare di programmazione strategica che individui gli ambiti sui quali sviluppare i progetti, secondo le necessità e criticità del territorio, passando poi all’individuazione dei bandi e alla realizzazione dei progetti da questi finanziati.

Si è evidenziato anche quanto l’aggregazione a livello locale dei soggetti che partecipano ai bandi, sia presupposto per l’ottenimento dei fondi e la buona riuscita dei progetti derivati.

Per quanto ci riguarda, l’assessore di Attivasacile.it Alberto Gottardo si attiverà fin da subito per verificare le possibilità offerte dal nuovo strumento per quanto riguarda il proprio assessorato (Innovazione, Pianificazione dello sviluppo economico,commerciale e turistico) e,  in forza della delega ai Sistemi Informativi,  cercherà di coinvolgere gli altri soggetti dell’Amministrazione Comunale interessati.

Infine, come annunciato dagli sviluppatori del software, sarà possibile nelle prime fasi segnalare loro eventuali problematiche, suggerimenti ed aggiornamenti per migliorare il funzionamento del sito internet che, come sottolineato dai relatori durante la presentazione ad Udine, deve essere uno strumento continuamente per non perdere la propria efficacia.

Il coordinatore
Francesco Casagrande

Piano Paesaggistico Regionale: partecipazione

“L’elaborazione di un Piano Paesaggistico comporta una fotografia del presente della trama territoriale regionale e soprattutto va a prefigurare il futuro relativamente alle dinamiche della conservazione, valorizzazione e trasformazione dei caratteri dei paesaggi che contraddistinguono il contesto del Friuli Venezia Giulia.
Per questo risulta di fondamentale importanza sensibilizzare e avvicinare le comunità locali ai processi di disegno e ridisegno del profilo paesaggistico”
(da I quaderni del piano paesaggistico regionale del Friuli Venezia Giulia, 01, p 70)

Saranno tre i prossimi appuntamenti organizzati nel nostro Comune, di seguito il programma:

IL PAESAGGIO LOCALE: VALORI E CRITICITA’
Giovedì 7 settembre 2016 ore 17:00 Sacile, Palazzo Ragazzoni

IL PAESAGGIO FUTURO: OPPORTUNITA’ E RISCHI
Giovedì 15 settembre 2016 ore 17:00 Sacile, Palazzo Ragazzoni

SINTESI E CONCLUSIONI:
Giovedì 22 settembre 2016 ore 17:00 Sacile, Palazzo Ragazzoni

Maggiori informazioni qui
Accedi e contribuisci ad arricchire l’Archivio Partecipato

UTI Livenza: ultimi aggiornamenti

uti livenzaDal Messaggero Veneto di Giovedì 25 Settembre 2015

Fumata bianca, ieri, sulla bozza di statuto dell’Unione territoriale intercomunale Livenza: la firma è quella di Bruna Mittiga, commissario ad acta nominato dalla Regione. Scatta un mese di tempo per passare il filtro dei consigli comunali di Sacile (capofila), Aviano, Brugnera, Caneva, Polcenigo, Budoia e costituire l’Uti. Ci sono falchi e colombe tra i sei sindaci: contro lo statuto sono schierati i ribelli Roberto Ceraolo (Sacile) e Ivo Moras (Brugnera) e l’oroscopo promette una bocciatura nelle sedute di consiglio comunale di ottobre. Hanno impugnato al Tar, infatti, la legge regionale 26 del 2014. Pro Uti senza “se” e senza “ma” figurano Sandrino Della Puppa (vicesindaco reggente di Aviano) e Roberto De Marchi (sindaco di Budoia). Contrari alla riforma, ma fedeli al ruolo istituzionale, Mario Della Toffola (Polcenigo) e Andrea Gava (Caneva). I Comuni disubbidienti saranno commissariati dalla Regione.
«Trenta giorni di tempo per bocciare in consiglio comunale a Sacile lo statuto». La battuta del sindaco Ceraolo gronda di sarcasmo e testimonia la forte opposizione alla riforma dell’Unione. Il primo cuttadino promette battaglia in attesa della sentenza del Tar. Per Aviano e Budoia l’approvazione in consiglio comunale è una strada in discesa. «Consiglio comunale in agenda ai primi di ottobre – ha previsto Sandrino Della Puppa ad Aviano –. La commissaria Mittiga ha condiviso e apprezzato la bozza dello statuto presentata dal sindaco Gava nell’ultima conferenza dei sei Comuni a Caneva. Una soluzione equilibrata che soddisfa anche l’articolo 12 dello statuto, nel quale sono definite le modalità di voto per le deliberazioni della futura Uti Livenza».
Mittiga ha avallato le modalità di voto: all’unanimità al primo tentativo, poi scatterà il voto ponderale (20 per Sacile, 9 per Aviano e Brugnera, 6 per Caneva, 3 per Polcenigo e Budoia)

Convocazione Consiglio Comunale 9 aprile 2015

http://www.presidente.regione.fvg.it/contenuti/Fotografie/58602_1unioniTerritorialiIntercomunali4feb15.jpgE’ convocato dal Presidente del Consiglio Comunale il prossimo appuntamento per Giovedì 9 Aprile 2015 ale ore 20.00 presso la Sala degli Affreschi di Palazzo Ragazzoni.
In primo piano la legge regionale 26/2014 “Riordino del sistema Regione – Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia”, e il conseguente tema delle nuove UTI (Unioni Territoriali Intercomunali)
Di seguito l’ordine del giorno della seduta:

ORDINE DEL GIORNO

1.Operazioni preliminari.

2. Comunicazioni del Sindaco.

3.Svolgimento mozioni e ordini del giorno:

mozione                     prot. n. 20028                                   pervenuta il 08.08.2014
firmatario: Bessega David
Oggetto: Mozione su accesso a 8 per mille per edilizia scolastica

o.d.g.                          prot. n. 20029                                   pervenuto il 08.08.2014
firmatario: Bessega David
Oggetto: Ripresa audio video e diffusione in streaming delle sedute del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari sul sito web del Comune di Sacile.

mozione                     prot. n. 22044                                   pervenuta il 29.08.2014
1° firmatario: Bortolan Simone
Oggetto: Contrarietà all’arrivo in Friuli Venezia Giulia di rifugiati richiedenti asilo politico. Mozione.

mozione                     prot. n. 22045                                   pervenuta il 29.08.2014
1° firmatario: Bortolan Simone
Oggetto: Punteggi nei bandi per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Mozione.

mozione                     prot. n. 25027                                   pervenuta il 30.09.2014
1° firmatario: Bortolan Simone
Oggetto: Mozione per intitolare una via o un parco pubblico a Oriana Fallaci.

mozione                     prot. n. 27082                                   pervenuta il 20.10.2014
firmatario: Bessega David
Oggetto: Mozione rischi connessi alla centrale nucleare di Krsko.

o.d.g.                           prot. n. 28376                                   pervenuta il 31.10.2014
firmatario: Zuzzi Gianfranco
Oggetto: Salvaguardia del territorio comunale dalla coltivazione di organismi geneticamente modificati.

mozione                     prot. n. 28379                                   pervenuta il 31.10.2014
1° firmatario: Bortolan Simone
Oggetto: Contrarietà alla trascrizione nel registro di stato civile di atti di matrimonio tra persone dello stesso sesso contratti all’estero. Mozione.

mozione                     prot. n. 30250                                   pervenuta il 19.11.2014
1° firmatario: Bortolan Simone
Oggetto: Invitare ditte sacilesi negli appalti pubblici.

o.d.g.                           prot. n. 33589                                   pervenuto il 19.12.2014
1° firmatario: Bortolan Simone
Oggetto: Ordine del giorno URGENTE sula Legge Regionale n. 26 del 12.12.2014 “Riordino del sistema Regione-Autonomie locali nel Friuli Venezia Giulia. Ordinamento delle Unioni territoriali intercomunali e riallocazione di funzioni amministrative” – Richiesta di sospensione dell’iter applicativo e di introduzione di modifiche sostanziali.

mozione                     prot. n. 6692                                     pervenuta il 05.03.2015
firmatario: Zuzzi Gianfranco
Oggetto: Attendamento di circhi e mostre viaggianti che utilizzano specie animali selvatiche o esotiche.

mozione                     prot. n. 7248                                     pervenuta l’ 11.13.2015
1° firmatario: Angelella Riccardo
Oggetto: Ordinamento delle Unioni Territoriali Intercomunali.

o.d.g.                           prot. n. 9606                                      pervenuta il 12.03.2015
firmatario: Zuzzi Gianfranco
Oggetto: O.d.g. urgente sul tema UTI.

o.d.g.                           prot. n. 9613                                      pervenuta il 31.03.2015
firmatario: Zuzzi Gianfranco
Oggetto: O.d.g. urgente sul tema UTI del Livenza.

4. Modifica all’art. 9 del vigente “Regolamento Comunale per l’istituzione ed il funzionamento delle Commissioni Consiliari Permanenti”.